HOME

RASSEGNE

EDITORIA

TEATRO RAGAZZI

    NEWS

SPETTACOLI IN LINGUA INGLESE

CONTATTACI

 
    teatro argentum   potabile        
 

I PIANETI (1997)

 

 

DELIRIO DI AGATA AZZURRA (1998)

 

FIGLI DEI NOSTRI PADRI (1998)

 

   L'ANGELO DELLA MORTE (1999)

 

                         ACQUA (2000)

 

 

A' RICCHIZZA DI PEPPE NAPPA

Farsa popolare in dialetto siciliano 

alla maniera della Commedia Dell'Arte

 

Attori: Steve Cable/laura Giordani/Renzo Pagliaroto/Rosario Petix

Musiche Originali: Steve Cable

Scene: Salvo Manciagli

Costumi: Ivana Parisi

Maschere: Antonella Caldarella, Laura Giordani

Testo e Regia: Antonella Caldarella 

 

“A ricchizza di Peppe Nappa” è una divertentissima commedia in due atti, in dialetto siciliano, in cui la principale maschera siciliana della Commedia Dell’Arte – Peppe Nappa – si trova insieme ai personaggi tipici della Commedia (i giovani innamorati, il vecchio avaro, il soldato straniero spaccone) in una storia originale dove l’allegria e il divertimento sono garantiti dalle battute, i lazzi, gli equivoci, i travestimenti, le acrobazie, i canti e le musiche dal vivo. Gli attori di questa produzione – tutti professionisti con una lunga esperienza sulla scena – reciteranno con la mezza maschera e con la prorompente fisicità tipica di questo genere teatrale col quale gli italiani inventarono, tra il 1500 e il 1600, la figura dell’attore professionista (“dell’arte”, per l’appunto). L’Obiettivo dello spettacolo, oltre al divertimento puro, è quello di valorizzare la Cultura popolare siciliana attraverso il recupero di un personaggio – Peppe Nappa, simpaticissimo corrispondente siciliano dei vari Arlecchini, Brighelle, Pulcinelle delle altre regioni italiane – che con la sua furbizia ci aiuta a ricordare che la Commedia ebbe anche una nobile tradizione qui in Sicilia e che possa divertire ancora attraverso la grinta comica di una nuova generazione di bravissimi attori professionisti.

 

La trama: Peppe Nappa e la ‘gustosa’ Marietta si trovano alle prese sia con Don Pasquale, il padre avaro di lei nonché con le avance romantiche di un arrogante Capitano Inglese, giunto in Sicilia per ‘civilizzare i selvaggi’. Grazie all’astuzia di Peppe e l’aiuto del sordo-muto Juanni, simpatico e clownesco compagno di avventure del medesimo,Peppe e Marietta riusciranno a sposarsi ma non dopo un vertiginoso crescendo di comicità fatto da equivoci, lettere scambiate, travestimenti, inseguimenti, baci negati, baci concessi, baci rubati nonché di fantasmi amorosi!

 

La Terra di li Rosi

 

Di e con Antonella Caldarella 

Musiche originali dal vivo: Steve Cable

 

Lo spettacolo mira a rendere la storia della Sicilia viva ed attuale attraverso una tradizionale forma di narrazione nostrana: u cuntu. La narratrice Antonella Caldarella propone cunti storici i cui protagonisti sono diversi personaggi che hanno giocato una parte rilevante nella storia dell’isola ma anche, e soprattutto, personaggi “minori”, di solito relegati ai margini del grande quadro della storia. Attraverso questi uomini e donne e le loro storie, le lotte, gli amori, i loro dolori e il loro coraggio, si trova un modo dinamico, inconsueto per sentirsi anche noi dentro quel quadro della storia (u cuntu come virtual reality!), non da estranei ma per capire, riflettere e nutrire le radici nascoste che ci legano alla nostra terra ed alla sua travagliata, affascinante storia.

Visitate il sito www.mammablog.it per leggere una recensione dello spettacolo!


GIOCO DA RAGAZZI

 

Attori: Steve Cable/Antonella Caldarella/Anna De Luca

Testo: Steve Cable 

Regia: Teatro Argentum Potabile

 

Alta tensione in alta montagna. Una vicenda oscura ed intricata in cui tra false verità e vere bugie si gioca a vivere laddove il buio e la nebbia tagliano per ore ogni legame col mondo reale. Un mondo dove nessuno è innocente e niente è ciò che sembra, dove un presente incerto non permette fuga da un passato vivo ed impassibile. Due donne ed un uomo intrappolati per poche ore in una perversa menàge-a-trois il cui vero significato si svelerà solo nel colpo di scena finale. 

Un noir nudo e crudo dalla penna di Steve Cable.

 

LA LOBA

Attori: Alessia Arena/ Antonella Caldarella/ Maria Pia Carollo/ Donatella Cosentino/ Gianluigi Cosentino/ Giusi D'Angelo/ Anna De Luca/ Gaetano Ferlito/ Angela Finocchiaro/ Claudi Grassi/ Valentina Marletta/ Maria Rosaria Russo/ Valentina Torrisi

 

Musiche: Steve Cable

Testi/Regia: Antonella Caldarella

 

Alcuni la chiamano la loba, altri la lupa, la raccoglitrice, la donna delle ossa. Il suo canto, se scegli di seguirlo, ti porta in un mondo arcaico dove danzano donne-foche sotto la luna in riva al mare, dove la donna-scheletro beve lacrime umane per ricoprirsi di carne, dove i vecchi si rivelano bambini e i bambini, vecchi saggi. Lo spettacolo propone un viaggio attraverso queste storie, un guardarsi dentro, un rito colletivo che fa eco alle origini sacre del teatro stesso. Un teatro fisico, dinamico, tutto sudore ed anima.